Iscrizioni Articoli

Conoscere gli sciamani…

Lo sciamano è un uomo libero, un autodidatta, un mistico “free lance”, un eroe civilizzatore, un custode della natura e delle tradizioni culturali.

E’ anche un “guerriero” coraggioso, che sa “morire”   ( il viaggio sciamanico con la trance è una “piccola morte”) per rinascere come angelo. Divinità…

Lo sciamanesimo è un’antica attività curativa e religiosa diffusa in molte regioni dell’Asia centrale, dell’Indonesia, dell’Oceania e in altre aeree del Sud America…

Lo sciamano è “consulente sanitario”, erborista, medico tradizionale e psicologo, che può curare i mali del corpo e dell’anima. E’ sacerdote e guida spirituale. Qualche volta è anche giudice, chiamato a risolvere non solo i conflitti che possono esplodere nel villaggio, ma anche ad armonizzare quelle relazioni che legano gli esseri umani agli spiriti e alle divinità.

Il mestiere, comunque, non lo si impara a scuola. Non si ”comprano” facili formazioni, né si scelgono i maestri. Tutto avviene attraverso misteriose “chiamate” o lunghe e dolorose malattie che il prescelto dovrà accettare e che solo un esperto sciamano saprà non solo curare, ma anche trasformare in una grande opportunità per aprire il cuore e la mente a stati di straordinaria consapevolezza e serenità. La “via” degli sciamani è anche una potente strategia d’amore : lo sciamano, con compassione  e generosità, sostiene chi è malato, è povero o disperato. Con le sue arti sa trasformare ogni negatività in vera virtù : la gelosia in generosità, l’odio in compassione, l’arroganza in umiltà. La sua “missione” richiede il sacrificio di dedicarsi agli altri e il coraggio estremo di affrontare grandi rischi : quello di scrutare nei segreti della morte, di lottare contro i demoni e altre paure e ancora di rischiare di impazzire o di perdere l’anima durante i suoi “viaggi” verso altre dimensioni, verso il sopramondo celeste o l’abisso degli inferi.

Lo stato di grazia raggiunto nell’estasi sciamanica è stato paragonato dal grande studioso Abraham Maslow a una “peak esperience” ( esperienza delle vette ), uno stato di espansione della coscienza e di pura gioia che spesso regala la bellezza dell’alta montagna.

La mia ricerca degli sciamani inizia proprio così in Nepal, il paese delle nevi eterne e delle vette più alte del mondo, terra sacra dei Buddha, che nasconde oasi di natura bella e selvaggia e forse paradisi segreti…

Ci piaceva il loro entusiasmo fanciullesco per la festa e per la danza, quell’abbandono fiducioso allo scorrere del  flusso della vita e a quel sentirsi “morire”per entrare poi in stati di “trance” ( dal latino transire, passare oltre) e “viaggiare” in quei luoghi che nessun essere umano conosce. Scoprivo, al di là dei miti che mi ero fatto, che lo sciamano era una persona semplice. Un padre ( o una madre ) come tanti altri. Spesso contadini illetterati, ma con quella voglia coraggiosa di cercare la verità, di scrutare il segreto delle nostre origini e della morte. Conoscendoli più da vicino ne ho ammirato soprattutto l’impegno sociale e umano nel prendersi cura del proprio villaggio e degli altri. Con loro ci si sentiva bene. Ci comunicavano un  grande amore per la vita che ci apriva il cuore…” ( Da “ Nell’anima del mondo” di Italo Bertolasi )

Articolo di

Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1979 presso l'Università degli Studi di Parma Specializzazione in Microbiologia nel 1982 presso l'Università degli Studi di Parma Dal 1980 al 2010 ha prestato servizio come medico di Laboratorio Ospedaliero presso l'Azienda AUSL di Reggio Emilia Nel 2009 - 2010 ha frequentato il 1° anno del Corso per medici di Medicina Ayurvedica Ayurvedic Point di Milano Attualmente iscritta all'Ordine dei Medici Chirurghi della provincia di Massa Carrara Risiede a Carrara ( MS )

3 Commenti a “Conoscere gli sciamani…”

  1. paper isnt ha detto:

    Excellent website. Lots of helpful information here.
    I am sending it to some buddies ans also sharing in delicious.

    And of course, thanks in your effort!

  2. Gooⅾ Ԁay! Do yoᥙ use Twitter? Ι’ԁ lіke
    to follow үou if thаt wߋuld be оk. Ι’m
    definitely enjoying ʏour blog and look forward tօ new posts.

  3. Guido Sartori ha detto:

    Hallo Dear Velmahardaway, we don’t have the connection with Twitter. Atah is having a Facebook page only. I hope to meet you on that social network. Guido

Lascia un Commento