Iscrizioni Articoli

Comunicati stampa, M.N.C. e On. Scilipoti

DIAMO QUI DI SEGUITO I COMUNICATI STAMPA DEL COMITATO DI CUI FA PARTE L’ASSOCIAZIONE ATAH ED ANCHE QUELLO DELLA CONSULTA

COMITATO PERMANENTE DI CONSENSO E COORDINAMENTO PER LE MEDICINE NON CONVENZIONALI IN ITALIA <www.ComitatoMNC.org>

COMUNICATO STAMPA SULLE AFFERMAZIONI DEL DEPUTATO SCILIPOTI DOMENICO CIRCA LE MEDICINE NON CONVENZIONALI
Le recenti esternazioni pubbliche del deputato Scilipoti Domenico ci obbligano, a tutela dei pazienti e dell’onorabilità e serietà della nostra professione, a una decisa e nettissima presa di posizione che disconosce qualunque pretesa del suddetto deputato di rappresentanza del movimento delle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali in Italia.

Le sigle che costituiscono il Comitato Permanente di Consenso e Coordinamento per le Medicine Non Convenzionali in Italia <www.ComitatoMNC.org> , che comprendono le più rappresentative associazioni di medici di tutte le MNC classificate dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, dei professionisti delle professioni sanitarie primarie dell’Osteopatia e della Chiropratica, e dei pazienti che a questo mondo si rifanno, si dissociano dai contenuti, oltre che dalla forma, delle affermazioni del deputato, non riconoscendogli alcun titolo, né delega, né diritto a rappresentare con autorevolezza, verità e competenza le istanze dei medici che  queste discipline esercitano con competenza, in scienza e coscienza, e dei pazienti che a queste discipline ricorrono con beneficio per la loro salute.

Considerano pertanto anche immotivata e ingiustificata, visto il suo ruolo di deputato nella vigente Legislatura, la sua recente nomina ad “Esperto per la Medicina Complementare del Consiglio Superiore di Sanità”, ruolo esclusivamente tecnico e competenziale per il quale sono richiesti requisiti che il deputato non possiede se non per autoreferenziale investitura.

Milano, 07.05.2011

La Coordinatrice, Dott.ssa Antonella Ronchi
Coordinatrice@ComitatoMNC.org

Il Comitato <www.ComitatoMNC.org>  è stato costituito venerdì 5 dicembre 2003 a Bologna tra i firmatari del Documento di Consenso sulle MNC in Italia <www.ComitatoMNC.org>  sottoscritto alla Conferenza di Consenso sulle MNC in Italia tenutasi a Bologna il 20 ottobre nell’ambito del 43° Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria.

Successivamente altre associazioni hanno chiesto di sottoscrivere il Documento di Consenso, al cui contenuto si rimanda, e sulla base di esso di aderire al Comitato per realizzarne i contenuti.

Dal Documento di Consenso, ultimo comma. “Il Documento di Consenso, condiviso dai rappresentanti autorevoli delle discipline non convenzionali in Italia qui convenute e da medici e ricercatori esperti della materia, intende costituire il presupposto per una continuità di azione unitaria in tale settore della medicina, aperta a tutte le componenti sanitarie, nelle sedi rappresentative della Professione medica (FNOMCeO e Ordini Provinciali), presso le Istituzioni della Repubblica sia nazionali che regionali e territoriali, nonché nei confronti delle Associazioni dei cittadini”.

Sigle aderenti:
Amici dell’Omeopatia Aquilani, ADOA, L’Aquila
Associazione Italiana Chiropratici, AIC, Genova
Associazione Italiana Pazienti della Medicina Antroposofica, AIPMA, Milano
Associazione Medicina e Complessità, AMeC, Trieste
Associazione Medica Italiana di Omotossicologia, AIOT, Milano
Associazione Nazionale Medici Fitoterapeuti, ANMFIT, Empoli
Associazione Pazienti Ayurvedici “Atah”, Bologna
Associazione di Ricerche e Studi per la Medicina Antroposofica, AReSMA, Milano
Centro Italiano Studi Medicina Orientale Onlus, CISMO, Brescia
Centro Studi di Medicina Integrata, CeSMI, Palermo
Consiglio Superiore di Osteopatia, CSdO, Parma
Federazione Italiana delle Associazioni e dei Medici Omeopati, FIAMO, Terni
Federazione Italiana delle Società di Agopuntura, FISA, Bologna
Liga Medicorum Homoeopathica Internationalis, LMHI, Sezione Italiana, Roma
Nobile Collegio Omeopatico, NCO, Roma
Olosmedica, Saronno (VA)
Registro degli Osteopati d’Italia, ROI, Parma
Società Italiana di Farmacoterapia Cinese e Tradizionale,  SIFCeT, Roma
Società Italiana di Medicina Antroposofica, SIMA, Milano
Società Italiana di Medicina Integrata, SIMI, Bettona (PG)
Società Scientifica Italiana di Medicina Ayurvedica, SSIMA – Ayurvedic Point, Milano
Unione di Medicina Non Convenzionale Veterinaria, UMNCV, Bologna

ED INOLTTRE

COMUNICATO STAMPA DELLA CONSULTA NAZIONALE PER LA MEDICINA INTEGRATA

Onorevole Scilipoti, la medicina integrata la rappresentiamo da soli

Onorevole Scilipoti, lei afferma in televisione di rappresentare da venti anni il mondo delle medicine integrative, ma noi preferiamo occuparci di “Medicina Integrata” e vorremmo rappresentarla senza il suo contributo.

La abbiamo incontrata una sola volta a Firenze e le abbiamo rappresentato la necessità di occuparsi, nel suo ruolo di parlamentare, di tutte le medicine complementari rappresentate dalla nostra Consulta Nazionale. Lei ha preferito occuparsi soltanto di agopuntura. Come mai, se poi si presenta come uno dei massimi esponenti delle  “medicine integrative?”.
Le medicine complementari in Italia sono adeguatamente rappresentate da società scientifiche e associazioni che si adoperano da  quasi venti anni per la crescita culturale delle stesse e per l’integrazione con la medicina convenzio­nalmente intesa. Grazie al nostro lavoro alcune Università italiane, nelle Facoltà di Medicina, hanno avviato Master di formazione. Alcuni governi sanitari hanno ospitato servizi pubblici di medicina complementare permettendo così a tutti i cittadini e non solo a quelli economicamente più fortunati, di avvalersi di queste cure. Ma il settore delle  medicine complementari è un ambito della medicina ancora piuttosto delicato, poiché in rapida evoluzione in tutto il mondo. Esso  richiede una profonda  conoscenza della materia, una grande responsabilità dei medici e  dei loro rappresentanti, un lavoro accurato di divulgazione dei contenuti, sia presso le Istituzioni che presso  i cittadini i quali devono essere adeguatamente informati sia sulle opportunità che sui limiti terapeutici di queste risorse di cura, mai alternative alla medicina convenzionale, ma piuttosto da utilizzare in alleanza con quest’ultima. E’ quindi auspicabile che chiunque intenda occuparsene lo faccia con rigore, sensibilità, serietà, pragmatismo e, non ultimo, buone maniere.
Onorevole Scilipoti, la CONMI  prende atto del suo modo di  adoperarsi, per la sola agopuntura, peraltro, non certo per tutte le medicine complementari, giacchè Ella  di Omeopatia e Fitoterapia non ha voluto occuparsi   nella sua proposta di Legge.  Purtroppo le sue  numerose apparizioni nelle TV e sui giornali, così come i suoi molti convegni organizzati nelle sedi prestigiose del Parlamento, non rappresentano i contenuti corretti e concreti dell’insieme delle Società scientifiche delle medicine complementari e delle Associazioni delle Discipline Bionaturali, la più parte delle  quali, infatti, hanno preferito allontanarsi da Lei e collaborare con la Consulta.
NO, GRAZIE.
Noi non abbiamo bisogno del suo aiuto, creda onorevole. Il suo occuparsi di questo mondo, con la sua personale scelta di forma, oltre che di contenuti, ci appare piuttosto una  iniziativa politica a lei utile  per i suoi scopi personali.
La sua personale attenzione ci sembra strumentalizzazione di un settore sanitario che attende da troppo tempo, nell’interesse dei cittadini utenti,  una adeguata regolamentazione.
Ed è proprio dal suo personale  vocabolario  e dalla sua proposta di “partito olistico” che  comprendiamo che il Suo pensiero non si è evoluto con la scienza.

CONMI – Consulta nazionale per la Medicina Integrata

Articolo di

Dott. Guido Sartori, medico, laurea con lode presso Università di Bologna, tesi sperimentale sull'Ayurveda; pratica a Bologna la Medicina Tradizionale Ayurveda; come presidente Associazione Pazienti Ayurvedici ATAH Ayurveda ha sottoscritto il Documento di Consenso per le M.N.C.; membro della Commissione Medicine Non Convenzionali dell'Ordine dei Medici di Bologna, docente Master Universitari in M.N.C., già docente alla scuola Ayurvedic Point; socio fondatore Ass. ASIA, insegnante di Yoga e 2° dan Ki-Aikido Yushinkai; consulente farmacologo e formulatore di preparati ayurvedici innovativi con piante italiane; socio fondatore Ass. Medicina Centrata sulla Persona ONLUS; ha studiato con Vaidya Bhagwan Dash, Asthavaidya Narayanan Nambi, Madhu Bhajra Bajracharya

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento