Iscrizioni Articoli

Documento presenteato alla audizione presso la XII Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica

Audizione presso la XII Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica

Onorevole Presidente, Onorevoli Senatori,

A.P.A. Associazione Pazienti Ayurvedici “Atah Ayurveda” si prefigge la promozione, nell’ambito delle scienze umane e della medicina, della cultura ayurvedica che sostiene una conoscenza consapevole della propria persona, della propria costituzione e quindi della responsabilità della qualità della propria vita. Tutela e valorizza la cultura ayurvedica in Italia e nel mondo, promuovendo lo svolgimento di attività educative e formative di persone sensibili alla visione olistica ed alle metodiche non violente dell’AYURVEDA.

A.P.A. sostiene il diritto fondamentale della persona alla libertà di scelta terapeutica garantita dalla Costituzione della Repubblica Italiana (art.32) al cittadino sia esso paziente, medico o terapista, nel rispetto della volontà individuale nei confronti del proprio stato di salute o malattia.
Ribadisce la necessità di un consenso informato chiaro e specifico, ai trattamenti di qualsiasi tipo nella salvaguardia del principio del pluralismo scientifico e metodologico.

Intende sostenere e sviluppare una cultura del vivere che parta dalla promozione della salute fisica, mentale e spirituale anziché dalla malattia. Propone l’integrazione dei principi nutrizionali e di igiene personale ayurvedici con la tradizione culinaria e salutistica mediterranea.

Valorizza il vissuto fenomenologico dell’esistenza umana nella sua peculiare soggettività, presupposto per l’affermazione del diritto di ognuno ad essere protagonista consapevole delle proprie scelte e dei propri processi di crescita interiore.
Chi si rivolge all’Ayurveda chiede di saper cosa è possibile fare concretamente a favore della propria salute, consapevole che la “speranza” è vana se non si concretizza in azioni utili.

L’AYURVEDA, la Medicina Tradizionale dell’India, si basa su precisi principi filosofico-scientifici a partire da quello olistico, che valorizza l’unitarietà della coscienza e del sapere dell’uomo, in quanto essere finito inserito in un multi-verso infinito. Una continua interrelazione spirituale-psichica-fisica che può essere indagata secondo una logica precisa ed una continua
verifica della propria efficacia nei fatti concreti in cui si manifesta la vita di ciascuno di noi.

La parola AYURVEDA è composta da AYUS, che significa il fenomeno vita. Vitalità nella sua
estensione completa, da prima del concepimento a dopo l’estinzione della vita del corpo fisico.
Comprende quindi tutti gli aspetti emotivi, relazionali e sociali nei quali si esprime la vita.
La parola VEDA significa la sapienza che governa e regge tutto questo multi-verso, compreso l’uomo nella sua condizione naturale di salute e nel processo alterato di malattia.

L’AYURVEDA considera la salute come il nostro stato originario e la migliore condizione nella quale affrontare il mistero della nostra vita ed esistenza.
La cosiddetta malattia è una rottura dell’omeostasi, dell’equilibrio delle forze che sostengono la vita; è il risultato di precise cause energetiche, concrete ed indagabili. E’ sempre un messaggio da interpretare. L’abilità di vivere in armonia con il multi-verso che ci circonda dipende solamente dallo stato di relazione lucida e consapevole con se stesso di ogni singolo uomo.

Il concetto di salute coinvolge anche la società; agire a danno di altri porta inevitabilmente danno a se stessi, riconoscere la propria potenzialità auto-distruttiva è il compito di una coscienza non alterata, radicata in un corpo che rispetta lo svolgersi della fisiologia.

La validità degli insegnamenti della scienza medica dell’AYURVEDA si tramanda da millenni fino ad oggi, con sempre più valore quanto più il clima e l’ambiente sono alterati dalle attività umane e la società diventa sempre più complessa.

Gli strumenti terapeutici dell’Ayurveda vengono tratti da sostanze naturali, vegetali, animali e minerali selezionate secondo le loro qualità intrinseche. La materia medica è estremamente vasta e la faramacologia ayuvedica ha sviluppato tecnologie di produzione di preparazioni anche molto complesse, ma rispettose della natura e dell’ambiente.

L’Ayurveda prevede anche trattamenti fisici con l’uso di olii medicati, ghee medicati e polveri per applicazioni locali ad opera di terapisti qualificati, su prescrizione ed in collaborazione con il medico ayurvedico.

Si è tenuto a Milano il 1° Congresso di Medicia Ayurvedica: “Ayurveda: il significato della vita. Coscienza, ambiente e salute”. A.P.A. Atah, nella persona del suo presidente Dott. Guido Sartori è stato fra i relatori ed  ha condotto la ‘open discussion’ sulla situazione dell’Ayurveda in Italia ed in Europa. E’ stata l’occasione di ribadire il diritto alla salute ed alla libertà di scelta terapeutica da parte dei cittadini, dei medici e dei terapisti. Nell’ambito di una scelta consapevole riguardo alla propria salute ed a quella dei propri familari.
La presenza di eminenti studiosi di discipline scientifiche ha permesso di rileggere e fare rivivere gli antichi principi ayurvedici alla luce delle scoperte della scienza moderna ed evidenziare come i ritrovati della scienza abbiano già nelle basi dell’Ayurveda una precisa corrispondenza.

A.P.A. Atah fa parte del Comitato di Consenso per le Medicine Non Convenzionali, coordinato dalla Dott.ssa Antonella Ronchi, che opera da anni a sostegno del riconoscimento, della diffusione, dello studio e della pratica delle M.N.C.

La legge relativa alle Medicine Non Convenzionali dovrebbe assicurare ai cittadini, che si rivolgono alla Medicina Ayurvedica, quanto segue:

– la certificazione di una adeguata qualificazione di medici, terapisti e farmacisti
– la disponibilità dei preparati ayurvedici per attuare le terapie
– l’inserimento nel Sistema Sanitario Nazionale con appositi ambulatori
– la rimborsabilità delle spese mediche e farmaceutiche
– la presenza di rappresentanti dell’Associazione presso le istituzioni locali e nazionali
– la possibilità di una corretta informazione sui mezzi di informazione.

Come presidente di A.P.A. Atah Ayurveda, mi auguro che, con una adeguata regolamentazione, si possano raggiungere al più presto questi obiettivi.

Rimanendo a disposizione per ogni ulteriore chiarimento porgo, Distinti Saluti

Dott. Guido Sartori

Roma, 09-04-09

Tag:

Articolo di

Dott. Guido Sartori, medico, laurea con lode presso Università di Bologna, tesi sperimentale sull'Ayurveda; pratica a Bologna la Medicina Tradizionale Ayurveda; come presidente Associazione Pazienti Ayurvedici ATAH Ayurveda ha sottoscritto il Documento di Consenso per le M.N.C.; membro della Commissione Medicine Non Convenzionali dell'Ordine dei Medici di Bologna, docente Master Universitari in M.N.C., già docente alla scuola Ayurvedic Point; socio fondatore Ass. ASIA, insegnante di Yoga e 2° dan Ki-Aikido Yushinkai; consulente farmacologo e formulatore di preparati ayurvedici innovativi con piante italiane; socio fondatore Ass. Medicina Centrata sulla Persona ONLUS; ha studiato con Vaidya Bhagwan Dash, Asthavaidya Narayanan Nambi, Madhu Bhajra Bajracharya

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento