Iscrizioni Articoli

21giu2015

Resoconto attività 2014 -15 di Atah Ayurveda

Le attività dell’Associazione Atah Ayurveda si sono svolte regolarmente, anche se non molto numerose, vista la carenza del tempo a disposizione di tutti noi che siamo impegnati a seguire mille necessità pressanti. Nonostante tutto i momenti di riunione sono sempre stati fruttuosi e cordiali sotto il segno dei principi ayurvedici.

Abbiamo seguito la conferenza sulle Emozioni il 28 di Marzo che ha molto interessato tutti i partecipanti cui ho illustrato alcuni meccanismi mentali ed emozionali che riguardano tutti noi e possono essere fonte disalute o manifestazione di un certo disturbo. E’ seguita l’assemblea ordinaria dell’Associazione con il rinnovo del Consiglio Direttivo.

Abbiamo riproposto, con successo dal 15 di Aprile  al 3 di Giugno, cinque lezioni di Hatha Yoga, centrate sul tono dei Dosha nella sequenza degli asana. Il tempo della pratica scorre sempre velocemente ed è l’occasione di interiorizzarci e guardarci dentro.

La conferenza di Fabio del 13 Maggio, su Internet e la Privacy è stata interessante e poco rassicurante per i Dosha mentali, ma ayurvedicamente possiamo pensare che il ‘network’ sia ricco di possibilità ed opportunità più che di interferenze sulla nostra privacy.

l’ultimo incontro del 19 Giugno ha completato la visitazione degli Organi di Senso che abbiamo iniziato l’anno passato illustrando l’occhio e la vista secondo la ‘visione’ ayurvedica e alcuni esercizi di soccorso alla funzione visiva.

La nuova socia Sudiipa Mara Grandinetti, terapista ayurveda, di Salorno, ridente paesino della valle dell’Adige, si è molto adoperata e ha organizzato alcuni eventi in loco.

Due appuntamenti di un convegno intitolato Psyco-Naturale (in collaborazione con Associazione AUM) nel quale ho presentato la visione ayurvedica della mente e del disturbo mentale il 21 Marzo. L’11 di Aprile Anna ha partecipato al secondo incontro con la presenza di colleghi dell’ASL di Bolzano che, nella loro clinica, utilizzano terapie non convenzionali e con i quali si potrà avviare una collaborazione. Il Convegno ha avuto una notevole presenza di pubblico, circa cento persone!

Il 21 Aprile ho tenuto una conferenza sul trattamento delle Artriti e le Allergie che l’interesse e le domando del pubblico non mi hanno permesso di completare. Il giorno dopo un nuovo amico, Claudio, insegnate di ballo e terapista, presidente della neonata Ass. Movimento e Benessere di Egna mi ha offerto l’occasione di introdurre all’Ayurveda i suoi soci intervenuti in buon numero (più di 30) anche se avvertiti dall’oggi al domani.

Il 23 Maggio, La Giornata della Salute, organizzata da AUM, mi ha visto proporre individualmente le modalità della diagnosi ayurverdica mediante l’ascoltazione del polso e constatare come l’interesse per un approccio alla persona e alla malattia diverso dalla meccanicità degli ambulatori e degli ospedali sia gradito alle persone.

Il 16 Giugno ho tenuto una conferenza sui modi di affrontare il Caldo ed il Clima Estivo, i presenti hanno capito come il clima esteriore ed interiore siano in collegamento e come gli alimenti possano aiutarci ad affrontare l’estate.

E’ stato un anno intenso per la divulagazione dell’Ayurveda!

 

 

07mag2015

Dietro alle quinte di Internet

Mercoledì 13 maggio – seminario dal titolo Dietro alle quinte di Internet.

Dietro alle quinte di Internet cosa si cela? Un progresso tecnologico che ci porterà lontano o catene che ci bloccheranno? Uno dei beni più preziosi sta divenendo l’informazione, spesso senza però interessarsi alla sua qualità o al suo utilizzo. Il Grande Fratello esiste e ce lo portiamo in tasca, ma ne possiamo fare a meno? Parleremo della storia di Internet, della sua evoluzione, dello stato attuale e proveremo ad indovinare dove stiamo andando. Vedremo anche piccoli segreti e strategie di sopravvivenza in un mondo che sta diventando sempre più globale, ma anche sempre più omologato.

 

Ciao, sono Fabio. Lavoro nel campo dell’informatica da più di venti anni e ho seguito l’evoluzione di Internet con entusiasmo e scetticismo sin dalla sua introduzione in Italia. Da anni mi interesso alla relazione tra Internet e privacy conoscendo anche i meccanismi tecnologici di funzionamento della rete.

31mar2015

Hatha Yoga & Ayurveda

Cari Soci, OM SAI RAM!

Nella recente assemblea abbiamo deciso di rinnovare la bella esperienza dell’anno passato, quindi si terranno cinque lezioni di Hatha Yoga e Ayurveda

presso la sede di Via San Luca 21,

dalle 18,00 alle 20,00 nei giorni seguenti:

Mercoledì 08 e 15 APRILE

Mercoledì 20, 27  MAGGIO

Mercoledì 03 Giugno

Il costo sarà di €50 per i cinque incontri

Spero di vedervi numerosi!yoga-chart

OM SAI RAM

Guido

 

 

 

 

 

30mar2015

Assemblea Atah Ayurveda

Cari Soci 2015, Sabato 28 Marzo si è tenuta l’assemblea ordinaria di Atah Ayurveda.

Il presidente ha aggionato i Soci sulle attività dell’Asscociazione nell’ambito del Comitato di Consenso per le Medicine Non Convenzionali, purtroppo la situazione politica generale del momento non offre stimoli od opportunità di sviluppo dell MNC in Italia, nonostante l’interesse dei cittadini testimoniato dalle statistiche nazionali.

Il presidente ha aggiornato i Soci sulla partecipazione di Atah Ayurveda ai lavori presso UNI, ente nazionale di certificazione, riguardante la professione del terapista ayurvedico. La presenza di Atah Ayurveda è fondamaentale perchè gli utenti finali dell’attività degli operatori di Ayurveda sono i pazienti. Nella riunione del 06 marzo 2015 si è licenziato un documento che sarà discusso in una futura sessione plenaria. La partecipazione a questa sessione sarà a titolo oneroso e darà diritto al voto. I Soci approvano lo stanziamento dei fondi necessari alla partecipazione ai lavori di UNI.

L’analisi del bilancio in attivo consente l’approvazione del bilancio perventivo con le spese relative.

Si procede alla candidatura e alla elezione di Dott. Guido Sartori, presidente; Dr.ssa Maddalena Marchesini, segretaria e Sig.ra Sabrina Arcangeli, tesoriere dell’Associazione Atah Ayurveda per il biennio, 2015-2016.

Sono programmate le prossime attività dell’Associazione:

– cinque lezioni di yoga, il Mercoledì sera

– la conferenza del Socio Fabio Bompani sui rischi per la privacy dell’uso delle tecnologie informatiche e di Internet.

L’Assemblea si chiude alle 19,30 lasciando spazio alla cena sociale.

18mar2015

LA PAGELLA DELLA SANITA’

a6d98eb2aa54a9c7c52065f3241fa0f0eff753833025a9c87fc3a487

Sembrerebbe assai difficile fare delle classifiche delle Regioni nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale, in quanto è pressoché impossibile, a mio parere, paragonare i servizi di assistenza di realtà locali con storia, organizzazione e situazioni sociali ed economiche diverse, eppure è stato fatto!

In questi giorni infatti è comparsa sui quotidiani una griglia che assegna punteggi che hanno lo scopo di definire chi lavora meglio e chi peggio in ambito sanitario.
E’ stata stilata una sorta di “pagella” della Sanità nelle varie Regioni d’Italia, con gli ultimi dati riferiti al 2013. La griglia è stata compilata da un tavolo Ministeriale a cui partecipano le Regioni e la loro Agenzia nazionale.
Sono stati scelti 31 indicatori che misurano i livelli essenziali di assistenza (LEA), cioè le prestazioni che le Regioni devono dare ai loro cittadini.
Ad esempio si valutano i tassi di vaccinazione, i servizi agli anziani, i ricoveri ospedalieri appropriati o meno, esami come la risonanza magnetica o i controlli sulla sicurezza sul lavoro. Chi va bene nella singola voce ottiene un punteggio, pesato a secondo dell’importanza del settore. Via via che la qualità della prestazione peggiora, si abbassa il voto assegnato. Sotto i 130 punti si è inadempienti, fino a 160 adempienti con riserva e sopra adempienti. Il punteggio più alto che si prenderebbe ottenendo il massimo dei voti in tutti gli indicatori sarebbe 225. Con un significativo exploit la regione Toscana è arrivata a 214 punti, salendo prima in classifica e scavalcando la Regione Emilia Romagna (204), che passa al secondo posto. Altra sorpresa riguarda la Regione Lombardia che secondo gli indicatori in questione non è più tra le realtà leader della sanità italiana, ma si trova al sesto posto a pari merito con la Liguria. Stupisce poi la Regione Marche che balza dal nono al quarto posto dopo il Piemonte.
Naturalmente nelle posizioni basse restano le Regioni del Sud, con la Campania in ultima posizione e la Puglia e la Calabria rispettivamente in penultima e terzultima collocazione.
Insomma questa griglia sembrerebbe offrire una sorta di fotografia abbastanza attendibile della qualità dei servizi sanitari in Italia.

Tuttavia per valorizzare il principio in cui credo, di una “medicina centrata sulla persona”, sarebbe opportuno utilizzare a mio avviso anche altri parametri considerando ad esempio il livello di soddisfazione o di insoddisfazione dei cittadini/utenti; l’ascolto delle loro testimonianze e dei loro suggerimenti potrebbe dare un contributo per far fronte alle manchevolezze ed ai problemi riscontrati in ambito sanitario.